Visualizzazione post con etichetta Global Research. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Global Research. Mostra tutti i post

16 giugno 2020

Fatti contro balle. Il lockdown totale.


Sapete chi ha coniato la malefica espressione “teoria del complotto”, o l’accusa “sei un teorico del complotto!”? Nientemeno che la CIA negli anni ’50 per mettere a tacere chi aveva capito la menzogna della guerra fredda contro l’Unione Sovietica. Questa era una totale balla degli strateghi di guerra degli Stati Uniti, creare in genere la paura nella popolazione e in particolare negli europei col fine di rendere potente il complesso industriale militare americano e creare la minaccia costante dell’Unione Sovietica comunista. 
Un’espressione complementare sviluppata negli ultimi anni è “fake news” – persone che dicono fondate verità vengono accusate di diffondere “notizie false” – di cui sono i primi responsabili proprio i media che diffondono le vere false notizie. Un mondo davvero distopico, e la maggior parte della gente non se ne rende conto.
Un altro termine denigratorio recentemente inserito nel vocabolario mainstream è “populista”. Si riferisce a persone o idee di sinistra, centro o destra, quando non si attengono alla narrativa ufficiale. Secondo la definizione del Webster, un populista è chi rappresenta le opinioni della gente, la visione della maggioranza, perciò in realtà un termine davvero democratico perché un vero leader dovrebbe rappresentare le opinioni della gente. Ma la manipolazione dei media ha fatto del “populismo” qualcosa da “basso intelletto” – e, ovviamente, nessuno vuole essere di “basso intelletto”, quindi è diventato un termine dispregiativo. Ecco come i media e una propaganda psicologicamente manipolata possono alterare quello che la gente definirebbe “il nostro comune sentire”.
Il fattore paura è sempre un elemento cruciale nel separare le persone e nel rinchiuderle in uno spazio interiore di paura – il che permette che nello spazio esterno possa accadere qualsiasi cosa – dalla costruzione di armamenti, alla falsa corsa agli armamenti – quando questa non c’è affatto. L’Unione Sovietica uscì dalla seconda guerra mondiale, che gli costò la perdita tra i 25 ei 30 milioni di persone, per salvare l’Europa e il mondo dal fascismo.
Ciò nonostante, i libri di storia occidentali raccontano che furono soprattutto gli Stati Uniti e i loro alleati europei a sconfiggere Hitler. Questa narrazione falsata viene propagata di continuo, ultimamente il 9 maggio 2020 nella recente celebrazione della Vittoria della Seconda Guerra Mondiale – senza alcuna considerazione del ruolo chiave dell’Unione Sovietica, la Russia attuale, nella sconfitta dei nazisti hitleriani.
Dopo questo enorme sacrificio, l’Unione Sovietica non aveva né l’intenzione né le risorse per costituire un esercito in grado di sconfiggere l’Occidente –  come venne propagandato dagli Stati Uniti e poi scimmiottato dall’Europa, per giustificare quindi 40 anni di guerra fredda basata sulla PAURA. La guerra fredda ha distrutto le relazioni naturali (commerciali, diplomatiche, culturali) tra l’Europa e la Russia di oggi.
Oggi, tuttavia, chiunque osi ricordare ai media occidentali, ai politici e agli amici quale sia il vero vincitore di Hitler, vale a dire l’Unione Sovietica – è un “teorico del complotto” – o qualcuno che diffonde “fake news”.
La crisi del coronavirus
L’ultimo esempio di un enorme complotto è la crisi del coronavirus. Ciò che sta accadendo davanti ai nostri occhi, il lockdown totale di tutto il mondo, eseguito praticamente da quasi tutti i governi di questo Terra con pari rigidità, quarantene, confinamenti a casa col “pretesto” di proteggere noi – il popolo – da un nemico invisibile – è il coronavirus. Ogni governo è cosciente che si tratta un disastro per l’economia nazionale e mondiale – che è un suicidio sociale. Eppure perseverano – agli ordini di chi?
Per questo la maggior parte di noi cerca le proprie fonti di informazione al di fuori di quelle in cui domina il mainstream, bugie dettate o supportate dai governi, una raccolta di dati e statistiche sulle infezioni da COVID, nonché di tassi di mortalità enormemente gonfiati e volutamente falsificati, al fine di aumentare il fattore paura e prolungare questo blocco totalmente distruttivo. Si veda qui [1]. Ma questo trucco orrendo non viene
praticato attivamente solo negli Stati Uniti, ma anche in Europa. Un luogo in particolare è l’Italia, vedi qui [2].
Un altro caso emblematico è la Svizzera. L’Ufficio federale di statistica ufficiale (BAS, “Bundesamt für Statistik” in tedesco), tiene settimanalmente traccia di tutti i decessi nel paese. Nelle prime 18 settimane del 2020 (ovvero fino al 3 maggio 2020), si sono in realtà registrati meno decessi che nelle prime 18 settimane del 2015 – 25.400 (2020) contro 26.596 (2015). Come è possibile se il bilancio ufficiale delle vittime in Svizzera è di 1.642, a partire dal 24 maggio 2020. In altre parole, praticamente muore ogni anno con o senza coronavirus lo stesso numero di persone. Si veda qui [3].
Dato che la Svizzera è all’8° posto come tasso di maggiore mortalità per Covid in Europa, cifre di decessi totali simili molto probabilmente dovrebbero trovarsi in altri paesi europei e negli Stati Uniti, cioè numeri praticamente invariati nelle prime 18 settimane del 2019 e del 2020.
A meno che non vengano presentate prove concrete, come quelle di un deputato italiano e di un certo numero di medici, virologi e microbiologi italiani e di altri paesi europei, ma anche degli Stati Uniti, chiunque si riferisca alla falsità e all’inaffidabilità della statistica è definito un teorico del complotto, un bugiardo. E in alcuni paesi le persone che dicono la verità sono persino soggette a multe e azioni legali. Queste minacce e accuse di complottismo dovrebbero farci tacere. Ma non ci riescono e non ci riusciranno. Vogliamo che la verità emerga e sia conosciuta in tutto il mondo.
La crisi economica mondiale
Già ora ci rendiamo conto di un danno di proporzioni inaudite. Nei primi quattro mesi di questa cosiddetta pandemia, tale denominata dall’OMS, assistiamo a un disastro globale di proporzioni che superano di gran lunga quelle del 1929-33 e del 2008-09. Mai nella storia umana conosciuta è stata creata tanta sofferenza.
I fallimenti abbondano, il mercato azionario è crollato finora di oltre il 30% (con alcuni alti e bassi – definiti “presa rapida di beneficio” da parte dei ricchi e potenti a danno dei piccoli investitori). Tuttavia, i miliardari statunitensi nel 2020 hanno aumentato la loro ricchezza durante i primi 4 mesi di 406 miliardi di dollari, a detta della CNBC [4] del 1 maggio 2020.
Il blocco universale per Covid ha anche causato un crollo degli asset della produzione, che ora diventano facili prede per gli acquisti da parte delle grosse multinazionali – la disoccupazione sale ad altezze mai sperimentate prima dalla moderna umanità, attualmente con 40 milioni di americani senza lavoro. Senza tener conto di coloro che hanno rinunciato alla ricerca di un lavoro o si dichiarano disoccupati.
Secondo Fox Business News, fino al 40% potrebbe non tornare al lavoro. La FED prevede che la disoccupazione raggiungerà il 50% entro la fine dell’anno (nel peggiore periodo di recessione del 1929 la disoccupazione raggiunse il 25%). Queste sono solo statistiche statunitensi, ma la situazione nell’Europa più caotica potrebbe essere anche peggiore.
L’International Labour Office (ILO) ha annunciato che entro pochi mesi la disoccupazione mondiale potrebbe colpire 1,6 miliardi di persone, metà della forza lavoro globale. Molte di queste persone, specialmente nel Sud del mondo, erano già sull’orlo della povertà o sotto la sua soglia, in quanto si procuravano da vivere giorno per giorno e senza risparmi. Ora sono condannati a chiedere l’elemosina – e molti, forse centinaia di milioni, a morire di fame, secondo il World Food Program (WFP). Molti, se non la maggior parte, non hanno accesso a servizi sanitari, nessun riparo o qualsiasi altra forma di rete di sicurezza sociale, perché il collasso economico causato dal COVID ha spazzato via anche le fragili strutture di sicurezza sociale che i paesi poveri potrebbero aver istituito.
Una miseria senza fine. E questa è solo la piccola punta dell’iceberg. Il peggio deve ancora venire – quando tra poche settimane o mesi emergerà un quadro più chiaro di quante aziende vivranno o morranno – e ancora più persone saranno relegate nella povertà economica.
La vera cospirazione
Se facciamo qualche passo indietro, appare chiaro e non casuale che il mondo intero sia stato colpito dallo stesso virus e praticamente allo stesso tempo. Ciò non accade in modo naturale – ma può accadere, come è avvenuto, quando un virus viene diffuso artificialmente in ogni paese – e questo allo stesso tempo. Quindi, c’è un piano diabolico dietro questa cosiddetta crisi del coronavirus che non deve nemmeno essere considerata una crisi se guardiamo ai tassi effettivi delle malattie e della mortalità – non a quelli gonfiati per iindurre la paura (vedi sopra, i casi in Italia e Svizzera).
Quindi, chi c’è dietro tutto questo? Beh, senza fare nomi e lasciarli indovinare, ci sono diversi rapporti ed eventi che hanno “previsto” una pandemia simile. Uno dei più importanti è il rapporto Rockefeller del 2010, che descriveva in modo sorprendente quanto ora sta accadendo definendolo uno scenario “Lock Step”. Secondo il rapporto questo scenario dovrebbe peggiorare e l’attuale pandemia potrebbe essere seguita da un’ondata più forte entro la fine dell’anno o nel 2021. Stranamente, le proiezioni economiche del FMI per una “economia post-Covid” prevedono 3 scenari, due dei quali considerano un altro focolaio nella seconda metà del 2020 o nel 2021.
L’Evento 201 del 18 ottobre 2019 a New York, che simula tra le altre atrocità una pandemia di coronavirus che lascerebbe 65 milioni di morti entro 18 mesi (si veda qui [5]). Questo è stato il colpo finale prima dello scoppio della pandemia. Diciamo solo che le malvage menti dietro questa mostruosa crisi sono di alcuni psicopatici molto ricchi e assetati di potere e le loro famiglie e compari. Stanno progettando un governo mondiale unico, chiamato anche Nuovo Ordine Mondiale, o Ordine Mondiale Unico – che è stato in preparazione fin dall’ultima parte del secolo scorso. Richiede un controllo totale sulla popolazione e una notevole riduzione della popolazione.
È qui che entra in gioco l’eugenetica. Molti membri del Rockefeller club, i membri della “Bilderberg Society”, sostengono da decenni la riduzione della popolazione, tra questi c’è Bill Gates. Si è persino vantato quando, in una conferenza TED del 2010 nella California meridionale, “Innovating to Zero”, ha dichiarato, “se facciamo davvero un buon lavoro con le vaccinazioni, possiamo ridurre la popolazione mondiale dal 10% al 15%” (si veda qui [6]). Vuole eliminare la povertà, letteralmente.
Tuttavia, parlarne e collegare tra loro i punti di quanto stiamo vivendo attualmente viene etichettato come Teoria del complotto.
Come mai i nuovi vaccini per il coronavirus di Bill Gates sono probabilmente dei vaccini killer? – Ecco come funziona. La Gates Foundation ha creato per la prima volta la società farmaceutica “Moderna” a Seattle, nello Stato di Washington, non lontano dal suo impero Microsoft, fondamentalmente per produrre vaccini su misura per la Gates Foundation. Quindi la fondazione ha donato 20 milioni di dollari a Moderna per lo sviluppo di un vaccino COVID. Qualche giorno fa, Moncef Slaoas si è dimesso dal consiglio di amministrazione di Moderna per diventare il direttore dell’operazione Warp Speed della Casa Bianca, un piano per accelerare la creazione di un vaccino COVID. Nessuno sembra preoccuparsi del flagrante conflitto di interessi – per non parlare dei rischi per la salute che comporta. Si legga Robert F. Kennedy Jr. sull’argomento [7].
Ma ancora meglio. L’Agenzia del Progetto di Ricerca Avanzata per la Difesa del Pentagono (DARPA), un’agenzia poco nota che quasi mai appare tra le notizie, secondo Whitney Webb (Last American Vagabond) era a conoscenza dell’epidemia di pandemia almeno dallo scorso novembre, o forse prima.
Ciò vuol dire che il presidente Trump ne era al corrente, ma non ha fatto nulla al riguardo, piuttosto ha lasciato che accadesse. La sua accusa attuale contro la Cina di una cattiva gestione della crisi di coronavirus è una pura menzogna e un bluff della propaganda per denigrare la reputazione della Cina e la sua economia in crescita e la solidità della sua valuta, lo yuan [8] – che potrebbe presto prendere il posto del dollaro come valuta chiave di riserva mondiale.
La DARPA è anche finanziariamente supportata dalla Fondazione Bill Gates. Assieme hanno lavorato per diversi anni su nuove tecnologie di vaccino e l’epidemia di COVID-19 ha portato alla ribalta questo lavoro di ricerca. La DARPA sta collaborando da vicino con Bill Gates per applicare questa nuova tecnologia al vaccino che Bill Gates vuole sviluppare e imporre alla popolazione mondiale.
Secondo Whitney Webb [9], la DARPA e le sue agenzie partner stanno pianificando di attuare il piano:
“Producono vaccini al DNA e RNA, classi di vaccini che non sono mai state approvate per uso umano negli Stati Uniti che comportano l’iniezione di materiale genetico estraneo nel corpo umano. In particolare, è proprio questa classe di vaccini, ora prodotta da società partner della DARPA, di cui il miliardario e “filantropo” globale della salute Bill Gates ha recentemente affermato di essere rimasto “maggiormente colpito”, rispetto ad altri candidati al vaccino per il Covid-19″.
Questa non è teoria del complotto; questo è un complotto vero. E questo pare più simile ai test medici del Terzo Reich. A Norimberga gli autori vennero condannati. Nel nostro mondo distopico, nessuno verrà punito per questo, anche se migliaia o forse centinaia di migliaia di persone verranno danneggiate dalla fretta per la creazione di un vaccino non testato di Gates e sostenuto dall’OMS. Oltretutto, questo corrisponderebbe all’agenda dell’eugenetica.
Il cosiddetto (dall’OMS) COVID-19 “è la più grande truffa mai perpetrata contro la razza umana“. È una bugia multi-generazionale che è diventata una “falsa normalità”, afferma il dott. Sherry Tenpenny, fondatore del Tenpenny Integrative Medical Center. E come riferimento per rendere credibile la sua reputazione, ha 20 anni di esperienza nella ricerca sui vaccini e i suoi articoli sono tradotti in 12 lingue. Inoltre appare frequentemente alla radio e alla TV per educare i genitori.
“Mettendo i vaccini nei nostri corpi, stiamo inserendo corpi estranei, tossine nelle nostre cellule, come mercurio e alluminio”. In termini legali i vaccini sono “inevitabilmente non sicuri”. Attraverso la lobbying farmaceutica, nel 1986 il Congresso ha approvato la National Childhood Vaccine Children Act, una legge in base alla quale le società farmaceutiche non possono essere citate in giudizio per qualsiasi danno causato dai loro vaccini, compresa la morte. Le norme della Corte suprema degli Stati Uniti a favore della protezione dei produttori di vaccini dalle cause di stato (si veda qui 5 maggio 2020 [9]).
I vaccini hanno effetti collaterali enormi, specialmente nei bambini piccoli, che sono causa di varie malattie permanenti, come allergie alle arachidi, asma, eczema e – sì – autismo.
I vaccini particolarmente dannosi sono quelli per MMR (morbillo), poliomielite e DTP (difterite, tetano e pertosse) di fabbricazione occidentale. I vaccini di fabbricazione russa hanno composizioni diverse e hanno contribuito a prevenire milioni di polio e altre malattie debilitanti, paralizzanti o letali. Da quando i ricavi dei vaccini per le aziende farmaceutiche statunitensi ammontavano a circa 8 miliardi di dollari USA, i ricavi e i profitti sono saliti alle stelle a oltre 60 miliardi all’anno entro il 2020. Ogni nuovo vaccino vale circa un miliardo di dollari. Per ulteriori informazioni si veda qui [10].
Chiunque parli contro la vaccinazione, indipendentemente dalle prove fornite, viene etichettato dai media come un teorico del complotto, e spesso anche dalle società mediche cooptate dai produttori di farmaci.
La gente sta iniziando a capire che Bill Gates e la sua Bill and Melinda Gates Foundation (BMGF) sono decisivi per la salute pubblica in tutto il mondo, specialmente tramite vaccinazioni – e adesso con la vaccinazione contro il coronavirus. I nuovi sinistri vaccini che saranno sviluppati da Bill Gates insieme al Dr. Anthony Fauci, direttore del NIAID (National Institute of Allergy and Malattie infettive), una delle 27 agenzie del National Institute of Health (NIH), e supportati da CDC e dall’OMS – in collaborazione con la DARPA – sono descritti sopra. Tutti i vaccini promossi da Gates sono prodotti da società farmaceutiche occidentali.
Bisogna sapere che anche la Bill Gates Foundation finanzia generosamente NIAID, NIH e CDC. Sia CDC che NIH possiedono diverse centinaia se non migliaia di brevetti sui vaccini. Quindi, hanno un interesse acquisito nel promuovere le vaccinazioni, indipendentemente da quanti danni causino alla popolazione.
Ma questo non può essere messo in discussione, né tanto meno criticato, altrimenti si verrà denigrati come teorici del complotto. In effetti, i governi occidentali assumono psicologi, sociologi e medici per rilasciare interviste e parlare sui media delle teorie del complotto – in uno sforzo disperato per dissuadere le persone dal pensare e dal credere alla verità se questa viene presentata da media non ufficiali, o semplicemente se non corrisponde alla narrativa politica in corso. Tuttavia molti ancora credono alla menzogna, ma sempre più persone stanno diventando sospettose e si attengono alle informazioni che essi stessi hanno trovato – e manifestano e protestano, spesso con la disobbedienza civile, contro le dure misure di polizia del governo e spesso anche con la repressione militare.
Protestano contro Bill Gates e l’OMS, un’organizzazione corrotta che riceve da metà a tre quarti del suo budget annuale da donatori privati, principalmente l’industria farmaceutica, Bill Gates, ma anche le industrie delle telecomunicazioni (ecco perché l’OMS ha taciuto sul potenzialmente nefasto effetto del 5G). Bill Gates è il maggiore singolo donatore dell’OMS. Il conflitto di interessi non viene mai discusso nei media. Coloro che conoscono la verità e non esitano a dichiararla, vengono messi a tacere quando vengono definiti complottisti e bugiardi dai media e – ovviamente, da gran parte della comunità medica. In effetti, Bill Gates è letteralmente colui che ha la voce definitiva sulle questioni di salute pubblica che colpiscono il mondo intero.
Gente  state attenti!
Altra persona che ha parlato anche contro i vaccini e il laboratorio che ha prodotto virus da cui alla fine derivano i vaccini, è la dott.ssa Judy Mikovits, una micro-biologa NIAID di lunga data, che è stata severamente punita dal dottor Fauci per aver difeso i suoi risultati di ricerca che Fauci voleva nascondere. Il suo libro, “Plague of Corruption” è attualmente il bestseller numero uno di Amazon. Questo di per sé racconta la storia di un risveglio pubblico.
Riferirsi a lei e alle sue numerose interviste, articoli scientifici sottoposti a revisione paritaria e al suo libro, viene definito cosa da complottisti, in quanto anche la sua stessa schiettezza viene definita complottista, il tutto nel tentativo di far tacere i critici del sistema attuale, dell’attuale nuova normalità che richiederà presto una vaccinazione universale (Bill Gates con un sorrisetto furbo vorrebbe vaccinare 7 miliardi di persone nei prossimi dieci anni). Sarà obbligatorio? Contro i Diritti costituzionali e democratici della maggior parte dei paesi? Non sappiamo. Sette miliardi è una leggera esagerazione, perché Russia e Cina sicuramente non vaccineranno la loro gente con i vaccini prodotti con il finanziamento e la supervisione di Bill Gates.
Ma anche se non sarà obbligatorio, potrebbero esserci così tanti ostacoli “legali” messi in atto dai governi occidentali che la maggior parte delle persone alla fine si arrenderà e accetterà il possibile vaccino killer che Bill Gates e la sua associazione di prodotti farmaceutici (GAVI) supportati dall’OMS, imporrà all’umanità.
Ad esempio, si potrebbe non essere in grado di ricevere o rinnovare la patente di guida, andare ai concerti, al cinema, a eventi sportivi, volare – e così via. Tutto questo è stato discusso e fa parte dello scenario “Lock Step” del Rockefeller Report 2010, in cui attualmente stiamo navigando senza speranza – sotto lockdown e con i distanziamenti sociali – quindi nessuno è in grado unirsi ad altri e forse organizzare una ribellione contro queste drastiche misure disumane.
Robert F. Kennedy Jr., nipote di JFK e fondatore di “Children’s Health Defense”, un’organizzazione per la difesa delle ONG ha questo da dire:
“Bill Gates è il maggiore produttore mondiale di vaccini e il singolo maggiore donatore dell’OMS e della Fondazione CDC. Quelle agenzie ora stanno vendendo armi per il suo impero del vaccino.
Nel gennaio 2019, Gates ha fatto in modo che l’OMS dichiarasse “la titubanza sul vaccino” principale “minaccia globale per la salute” (con Ebola, cancro, guerra e agenti patogeni resistenti ai farmaci), segnalando alle case farmaceutiche una corsa ai guadagni con l’imporre il vaccino a ogni persona in tutto il mondo.
Ad agire per conto di Big Pharma e della Fondazione Gates è stato il Comitato di Azione Politica (PAC) del presidente del comitato di intelligence Adam Schiff. Nel febbraio 2019, Schiff ha scritto a Facebook, Google, Amazon e Pinterest, chiedendo di censurare [11]la “disinformazione sui vaccini termine che significa tutto lo scetticismo nei confronti delle dichiarazioni di governo e industria sulla sicurezza o l’efficacia dei vaccini, sia che siano vere o no. “I vaccini sono sia efficaci che sicuri“, ha scritto Schiff.
“Non ci sono prove che suggeriscano che i vaccini causino malattie potenzialmente letali o invalidanti”.
Questa è disinformazione. Un anno prima, Schiff aveva appoggiato un progetto di legge per aumentare il budget amministrativo della Corte per i Vaccini a $ 11.200.000 per ridurre l’arretrato (da rimborsare, ndt) per le lesioni da vaccino. Il tribunale aveva già versato $ 4 miliardi per morti e disabilità da vaccino.
Facebook e Pinterest hanno dichiarato che faranno affidamento sull’OMS e sul CDC di Gates per dire quali dichiarazioni online sono “disinformazione o bufale”. Facebook e Google hanno assunto dei “FactChecker” (Politifact) per censurare la disinformazione sul vaccino. La Gates Foundation è il maggiore finanziatore di “FactChecker”. Nel suo articolo, “Fact Checker, un mezzo di propaganda”, il giornalista investigativo Jeremy Hammond conclude, “Facebook è colpevole di disinformare i suoi utenti sulla sicurezza dei vaccini… Non hanno alcun problema per le bugie sulla sicurezza e l’efficacia del vaccino, purché sia ​​inteso a convincere i genitori a vaccinare i propri figli”.
Il 4 maggio 2017, FactChecker ha dichiarato falsa l’affermazione di Del Bigtree, “I vaccini includono alluminio e mercurio, che sono neurotossine e i vaccini causano l’encefalopatia”.
FactChecker ha spiegato, “I dati attuali dimostrano che i vaccini sono sicuri e non causano tossicità o encefalopatia”. [Tuttavia], i bugiardini del produttore rivelano che molti vaccini contengono alluminio e mercurio e causano encefalopatia. Alla fine, le enormi donazioni a NPR e PBS hanno acquistato una copertura al temuto vaccino di Gates.
Questa dichiarazione proviene da mezzi pubblici Highwire.
“Non sono (Robert Kennedy) un anti-vaccinista. Sono contrario ai vaccini pericolosi, testati male, con zero responsabilità sugli ingredienti tossici. Se qualcuno avesse escogitato un vaccino accuratamente testato che fosse completamente sicuro ed efficiente, uno che funzionasse come promesso, uno che rendesse le persone più sane piuttosto che più malate, ne sarei favorevole. – In effetti, solo un idiota si sarebbe opposto. – Ma a nessuna condizione sosterrei la vaccinazione obbligatoria. Il governo non ha il diritto di costringere i cittadini ad assumere medicinali indesiderati o a sottoporsi a interventi medici non accettati volontariamente”.
E aggiunge:
“Google è un’azienda produttrice di vaccini. Ha una partnership di $ 760 milioni con Glaxo, il più grande produttore di vaccini del mondo e accordi simili con Sanofi e Merck per estrarre le vostre informazioni mediche. La società madre di Google, Alphabet, ha 4 sviluppatori di vaccini che lavorano sui vaccini contro l’influenza e altri”.
Google e Youtube stanno rimuovendo video di medici, epidemiologi, biologi e virologi di massima esperienza – la censura è anche diventata la nuova normalità – ma stanno promuovendo uno sviluppatore di software miliardario e un “esperta” di 16 anni di cambiamenti climatici per quel che riguarda virus e vaccini – che cosa rivela sui media, sui governi che supportano e finanziano i media.
La strategia dietro le grida al complotto – Teoria del complotto
C’è molta psicologia alla base della strategia ­– indurre la gente a uno stato di dissonanza cognitiva, a credere a una narrazione che sa essere una finzione, il che vuol dire che sai che c’è qualcosa di non proprio giusto, ma non osi metterlo in discussione. Perché? Perché sei stato definito un teorico del complotto. E perché è importante? Perché è un termine umiliante, che deruba l’accusato della sua credibilità (ben congegnato dalla CIA negli anni ’50). Qualcuno bollato come teorico del complotto, che crede nelle teorie della cospirazione – nelle notizie false, ti rende una persona inferiore agli occhi dei tuoi amici. Perciò, potrebbero evitarti – e se ti attieni alla tua opinione, potresti gradualmente indurti all’isolamento. Essere isolati, niente amici, provoca paura. Quindi, meglio credere alla narrazione ufficiale.
L’argenteo rivestimento attorno a questa nuvola scura è sempre più visibile e sempre più luminoso.
Sii sicuro di te. Non cedere.
Attieniti alla tua individuale ricerca, alla tua propria opinione basata sui fatti, indipendentemente dall’essere insultato come teorico del complotto. Difendi ciò in cui credi e fallo con passione. Anche altre persone hanno dei dubbi e quando vedono persone che difendono le loro convinzioni con passione, esse possono unirsi a te. E così che cresce una massa critica. E la strategia della teoria del complotto perde rapidamente potere e svanisce. La dissolvenza è già visibile in tutte le città europee e statunitensi, dove decine di migliaia scendono in piazza, in difesa dei loro diritti civili e umani e costituzionali.
Questi sono segnali incoraggianti. La speranza non svanisce mai – fino a quando “noi dovremo vincere”.

Peter Koenig è un economista e analista geopolitico. È anche uno specialista di risorse idriche e dell’ambiente. Ha lavorato per oltre 30 anni con la Banca Mondiale e l’Organizzazione Mondiale della Sanità in tutto il mondo nei settori dell’ambiente e dell’acqua. Tiene lezioni nelle università di Stati Uniti, Europa e Sud America. Scrive regolarmente per Global Research; ICH; New Eastern Outlook (NEO); RT; Countercurrents,Sputnik; PressTV; The 21st Century; Greanville Post; Defend Democracy Press; Il blog del Saker, e altri siti Internet. È autore di Implosion – An Economic Thriller about War, Environmental Destruction and Corporate Greed – fiction basata su fatti e su 30 anni di esperienza della Banca Mondiale in tutto il mondo. È anche coautore di The World Order and Revolution! – Essays from the Resistance. . È un ricercatore associato del Center for Research on Globalization.
  1. https://www.globalresearch.ca/global-capitalism-world-government-and-the-corona-crisis/5712312
  2. https://www.globalresearch.ca/video-covid-19-fake-data-in-italy-politician-slams-false-numbers-vittorio-sgarbi/5712274
  3. https://www.legitim.ch/post/paukenschlag-das-bundesamt-f%C3%BCr-statistik-widerlegt-den-bundesrat-keine-pandemie
  4. https://www.cnbc.com/2020/05/01/us-billionaires-boost-wealth-by-406-billion-as-markets-rebound.html
  5. https://www.centerforhealthsecurity.org/event201/videos.html
  6. https://www.ted.com/talks/bill_gates_innovating_to_zero?language=en
  7. https://www.globalresearch.ca/moderna-covid-vaccine-trials/5713705
  8. https://www.globalresearch.ca/china-new-crypto-currency-first-step-full-dedollarization/5713198
  9. https://www.policymed.com/2011/03/supreme-court-rules-in-favor-of-protecting-vaccine-makers-from-state-lawsuits.html
  10. https://banned.video/watch?id=5eb56ace086bd2007913612f
  11. https://schiff.house.gov/news/press-releases/schiff-sends-letter-to-amazon-ceo-regarding-anti-vaccine-misinformation
Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da Emanuele / oldhunter

08 aprile 2020

Coronavirus: Un falsa pandemia? Chi c'è dietro questo? Destabilizzazione economica, sociale e geopolitica globale?


del prof. Michel Chossudovsky.
La campagna pubblicitaria e di disinformazione sulla diffusione del nuovo coronavirus COVID-19 ha creato un clima di paura e incertezza in tutto il mondo da quando l’OMS l’ha dichiarata un’emergenza medica della sanità pubblica internazionale il 30 gennaio.
La campagna della paura è in corso, creando panico e incertezza. I governi nazionali e l’OMS stanno ingannando il pubblico.
” Circa 84.000 persone in almeno 56 paesi sono state contagiate e circa 2.900 sono morte ” , ha dichiarato il New York Times. Quello che il giornale non menziona è che il 98% delle infezioni si trova nella Cina continentale. Ci sono meno di 5.000 casi confermati al di fuori della Cina (OMS, 28 febbraio 2020).
Al momento, non esiste una vera pandemia al di fuori della Cina continentale. I numeri parlano da soli.
Al momento in cui scrivo, il numero di “casi confermati” negli Stati Uniti è di 64 .
Il numero è minimo, ma i media stanno diffondendo il panico.
Vi sono tuttavia 15 milioni di casi di influenza negli Stati Uniti .
L’ultimo rapporto di sorveglianza FluView del Center for Disease Control and Prevention (CDC) degli Stati Uniti indica che il 18 gennaio 2020 ci sono stati 15 milioni di casi di influenza, 140.000 ricoveri e 8.200 morti in questa stagione influenzale negli Stati Uniti (enfasi aggiunta ).
Dati pandemici COVID-19
Il 28 febbraio 2020, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha riportato 83.652 casi confermati di COVID-19, inclusi 78.961 nella Cina continentale. Fuori dalla Cina c’erano 4.691 (OMS, 28 febbraio 2020, ).
L’OMS ha anche riportato 2.791 morti, di cui solo 67 al di fuori della Cina continentale .
Queste cifre confermano che la pandemia è principalmente limitata alla Cina continentale.
Inoltre, i dati recenti tendono a dimostrare che l’epidemia in Cina è sotto controllo. Il 21 febbraio 2020, la National Health Commission della Repubblica popolare cinese ha riferito che 36.157 pazienti sono stati dichiarati guariti e dimessi dall’ospedale (vedere la tabella sotto).
Rapporti cinesi confermano che le persone hanno ricevuto un trattamento e si stanno riprendendo dall’infezione virale. Anche il numero di pazienti infetti sta diminuendo.
Secondo la National Pharmaceutical Administration of China, gli ospedali usano il farmaco antivirale Favilavir ” per curare il coronavirus con effetti collaterali minimi “.
Diamo un’occhiata ai numeri:
La popolazione mondiale è di circa 7,8 miliardi di personeLa popolazione cinese è di circa 1,4 miliardi di persone.
La popolazione mondiale meno la Cina è di circa 6,4 miliardi di persone.4.691 casi confermati e 67 decessi segnalati (al di fuori della Cina) su una popolazione di 6,4 miliardi non costituiscono una pandemia. 4.691 / 6.400.000.000 = 0,00000073 = 0.000073%

Negli Stati Uniti, 64 casi su una popolazione di circa 330 milioni non costituiscono una pandemia. (dati del 28 febbraio): 64 / 330.000.000.
Perché propaganda Razzismo contro persone di origine cinese
È stata lanciata una campagna deliberata contro la Cina ed è in atto un’ondata di sentimento razzista nei confronti di persone di origine cinese, in gran parte promossa dai media occidentali, ma anche da agenzie governative (vedi sotto).
Sunnybank (un sobborgo di Brisbane), Runcorn (un sobborgo di Brisbane) e Eight Mile Plains sono città del Queensland con un’alta percentuale di australiani di origine cinese. I consigli del dipartimento della salute del Queensland suggeriscono che tutte le persone di origine cinese (compresi i nati in Australia che non sono mai stati in Cina) rappresentano un rischio per la salute perché possono diffondere il virus agli australiani bianchi.Ah si! Evita anche di andare in un ristorante cinese.Lo stesso fenomeno si verifica anche ovunque negli Stati Uniti.

Guerra economica contro la Cina

La strategia degli Stati Uniti è quella di utilizzare COVID-19 per isolare la Cina, nonostante il fatto che l’economia statunitense si basi fortemente sulle importazioni cinesi.
La disorganizzazione a breve termine dell’economia cinese è in gran parte dovuta alla chiusura (temporanea) dei circuiti commerciali e di trasporto.
L’emergenza per la salute pubblica dichiarata dall’OMS si unisce alla disinformazione dei media e al divieto di voli in Cina.
Panico a Wall Street
La disinformazione dei media ha assunto un’altra dimensione causando il panico sui mercati azionari.
La paura del coronavirus ha portato a una caduta dei mercati finanziari in tutto il mondo.
Epidemia di coronavirus: l’OMS dichiara un’emergenza globale “falsa” per la salute pubblica
Secondo i rapporti, il valore dei mercati azionari mondiali è crollato di circa $ 6 trilioni. Questo calo è stato finora dell’ordine del “15% o più”.Ciò provoca ingenti perdite nei risparmi personali (cioè nella media americani), oltre a fallimenti personali e fallimenti aziendali.
È anche un vantaggio per gli speculatori istituzionali, in particolare per gli hedge fund aziendali. La debacle finanziaria ha portato a grandi trasferimenti di ricchezza monetaria nelle tasche di una manciata di istituzioni finanziarie.
Il fatto più ironico è che gli analisti collegano casualmente il crollo dei mercati alla diffusione del virus, quando negli Stati Uniti ci sono solo 64 casi confermati.

” Non sorprende che i mercati stiano calando … il virus è cresciuto così tanto …”
Potremmo “prevedere” il crollo finanziario di febbraio?
Sarebbe ingenuo credere che la crisi finanziaria fosse dovuta solo alle forze di mercato che hanno reagito spontaneamente alla diffusione di COVID-19. Il mercato è già stato attentamente manipolato da potenti attori che utilizzano strumenti speculativi nei mercati dei derivati, compresa la “vendita allo scoperto”.
L’obiettivo non detto è la concentrazione della ricchezza. Fu un vero vantaggio finanziario per gli “addetti ai lavori” che sapevano in anticipo cosa avrebbe portato alla decisione dell’OMS di dichiarare un’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale il 30 gennaio.
La pandemia COVID-19 (nCoV-2019) era nota in anticipo? Quali sono le probabili ripercussioni?
Il 18 ottobre 2019, il Johns Hopkins Center for Health Security di Baltimora ha intrapreso un esercizio di simulazione accuratamente realizzato di un’epidemia di coronavirus chiamata nCoV-2019.
Nell’esercizio chiamato Event 201 Simulation of a Coronavirus Pandemic , abbiamo “simulato” un calo del mercato azionario del 15%. Non è stato “pianificato” secondo gli organizzatori e gli sponsor dell’evento, la Bill and Melinda Gates Foundation e il World Economic Forum.

Una esercitazione pandemica globale

Schermata, 201 Un esercizio pandemico globale
La simulazione effettuata in ottobre chiamata nCoV-2019 è avvenuta appena due mesi prima della comparsa di COVID-19.
La simulazione della pandemia di John Hopkins ha simulato un calo del mercato azionario del “15% o più” (video, sezione 0.0 – 1’2 “), che corrisponde in gran parte al calo che ha avuto luogo alla fine di febbraio 2020.
Molti aspetti di questo “esercizio di simulazione” corrispondono effettivamente a ciò che è realmente accaduto quando il Direttore Generale dell’OMS ha dichiarato un’emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale il 30 gennaio 2020.
Quello che deve essere compreso è che coloro che hanno sponsorizzato il “esercizio di simulazione” del John Hopkins Center sono potenti e competenti nelle aree della “salute globale” (B. e M. Gates Foundation) e “L’economia mondiale” (GEF).

Va anche notato che l’OMS ha inizialmente adottato un acronimo simile (per indicare il coronavirus) a quello del John Hopkins Center Pandemic Simulation Exercise (nCoV-2019) prima di cambiarlo in COVID-19 .

Corruzione e ruolo dell’OMS
Che motivato il direttore generale dell’OMS, Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus , a dichiarare che la Ncov-2019 è una “emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale” il 30 gennaio, quando l’epidemia era in gran parte confinato alla Cina continentale?
Tutto suggerisce che il direttore generale dell’OMS Tedros abbia servito gli interessi di potenti partner delle grandi corporations.
Secondo F. William Engdahl , Tedros ha legami di vecchia data con la Clinton e la Clinton Foundation. È anche strettamente legato alla Bill and Melinda Gates Foundation.
Insieme al World Economic Forum di Davos, la Gates Foundation ha sponsorizzato il “esercizio di simulazione” di John Hopkins nCoV-2019.
Come ministro della sanità, Tedros ha anche presieduto il Fondo globale per la lotta contro l’AIDS, la tubercolosi e la malaria, di cui la Fondazione Gates è stata cofondatrice. Il Fondo globale è stato rovinato da scandali di frode e corruzione.
” Durante la campagna triennale di Tedros per ottenere il suo posto presso l’OMS, è stato accusato di nascondere tre grandi epidemie di colera mentre era il Ministro della Salute dell’Etiopia, falsificando i casi “acuta diarrea acquosa” (un sintomo di colera), per ridurre al miniUna massiccia campagna di sviluppo del vaccino è stata ordinata dal direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus. Molte aziende farmaceutiche ci stanno già lavorando.


A questo proposito, è importante ricordare la frode dell’OMS durante il mandato del suo predecessore, la dott.ssa Margaret Chan , che ha detto questo sulla pandemia di influenza suina H1N1 nel 2009:
” I produttori di vaccini possono produrre nella migliore delle ipotesi 4,9 miliardi di vaccini contro l’influenza all’anno . ( Margaret Chan, direttore esecutivo dell’Organizzazione mondiale della sanità , citato da Reuters il 21 luglio 2009, sottolinea che è stato aggiunto).

Non vi è stata alcuna pandemia di H1N1 nel 2009. È stato una frode fare soldi, come rivelato dal Parlamento europeo.

Le multinazionali del farmaco si preparano al grande business dei vaccini per il Covid-19

Qual è il prossimo passo nella pandemia di COVID-19? È una falsa o una vera pandemia?
La propaganda contro la Cina non è finita.
Né la “paura della pandemia” è al di fuori della Cina, nonostante il numero veramente basso di “casi confermati”.
La crisi finanziaria continua, supportata dalla disinformazione dei media e dalle interferenze finanziarie.
Se non vengono ripristinati i normali rapporti commerciali (e di trasporto) tra Stati Uniti e Cina, la consegna dei beni di consumo “Made in China” esportati negli Stati Uniti verrà messa a repentaglio.
Questa situazione potrebbe innescare una grave crisi nel commercio al dettaglio negli Stati Uniti, dove i beni “Made in China” costituiscono una parte significativa del consumo mensile delle famiglie.
Dal punto di vista della salute pubblica, le prospettive di eliminare COVID-19 in Cina sono favorevoli. I progressi sono già stati segnalati.
Nel resto del mondo (dove ci sono stati circa 3.000 casi confermati il ​​28 febbraio 2020), la pandemia di COVID-19 continua, insieme alla propaganda per un programma di vaccinazione globale.
Senza una campagna di paura combinata con notizie false, COVID-19 non avrebbe fatto notizia.
Da un punto di vista medico, è indicata la vaccinazione globale?
Il 43,3% dei “casi confermati” in Cina è ora considerato “recuperato” (vedi grafico sopra). I rapporti occidentali non fanno distinzione tra “casi confermati” e “casi confermati infetti”. Sono gli ultimi casi che sono rilevanti. La tendenza è verso una ripresa e una diminuzione dei “casi infetti confermati”.
La massiccia campagna di vaccinazione dell’OMS (menzionata sopra) è stata debitamente confermata dal suo direttore generale, il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus , il 28 febbraio:
” … Più di 20 vaccini sono in fase di sviluppo in tutto il mondo e numerosi prodotti terapeutici sono in fase di sperimentazione clinica, i cui primi risultati sono attesi in” poche settimane “. (enfasi aggiunta)
Va da sé che questa decisione dell’OMS costituisce un’altra manna per i cinque principali produttori di vaccini: Glaxo SmithKline, Novartis, Merck & Co., Sanofi e Pfizer, che controllano l’85% del mercato dei vaccini. Secondo CNBC: (enfasi aggiunta)
Queste aziende sono entrate nella corsa per combattere il coronavirus mortale e stanno lavorando a programmi per creare vaccini o farmaci … Sanofi sta collaborando con il governo degli Stati Uniti per sviluppare un vaccino contro il nuovo virus , sperando che il suo lavoro sul l’epidemia di SARS del 2003 accelererà il processo. Nel 2019, Merck ha guadagnato $ 8,4 miliardi di entrate dal mercato dei vaccini, un segmento in crescita a un tasso annuo del 9% dal 2010, secondo Bernstein .
Glaxo SmithKline ha annunciato questo mese la sua partnership con la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations [CEPI] per un programma di vaccinazione … CEPI è stato lanciato al World Economic Forum 2017.
È interessante notare che il CEPI, lanciato a Davos nel 2017, è supportato dalla Bill and Melinda Gates Foundation, dal Wellcome Trust (una fondazione umanitaria britannica multimiliardaria) e dal World Economic Forum. I governi di Norvegia e India sono membri e il loro ruolo è principalmente quello di finanziare CEPI.

cronologia
18 ottobre 2019 : la B. e M. Gates Foundation e il World Economic Forum sono partner della pandemia “simulazione di esercitazione” a nCoV-2019 condotta dal John Hopkins Center for Health Security nell’ottobre 2019.
31 dicembre 2019 : la Cina avvisa l’OMS della scoperta di numerosi casi di “polmonite insolita” a Wuhan, nella provincia di Hubei.
7 gennaio 2020 : funzionari cinesi affermano di aver identificato un nuovo virus. L’OMS nomina il nuovo virus 2019-nCoV ( esattamente lo stesso nome del virus che era l’oggetto dell’esercizio di simulazione del John Hopkins Center, tranne il posizionamento della data).
24-25 gennaio 2020 : Vertice di Davos sotto l’egida del CEPI, che è anche il frutto di una partnership tra il World Economic Forum e la Gates Foundation, durante la quale viene annunciato lo sviluppo di un vaccino contro il nCoV 2019 (2 settimane dopo l’annuncio del 7 gennaio 2020 e appena una settimana prima della dichiarazione di emergenza sanitaria pubblica di portata internazionale da parte dell’OMS).
30 gennaio 2020 : il direttore dell’OMS dichiara una “emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale”.
Ora è stata lanciata una campagna di vaccinazione per fermare COVID-19 sotto l’egida di CEPI in collaborazione con GlaxoSmithKline .

conclusione
COVID-19 (alias nCoV-2019) rappresenta un tesoro del valore di miliardi di dollari per le grandi aziende farmaceutiche. Ma contribuisce anche a far precipitare l’umanità in un pericoloso processo di destabilizzazione economica, sociale e geopolitica.


Tradotto da Daniel per Mondialisation.ca www.mondialisation.ca

in Italiano da Luciano Lago per Controinformazione.info