Visualizzazione post con etichetta Daniel Estulin. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Daniel Estulin. Mostra tutti i post

22 marzo 2015

Intervista a Gioele Magaldi



Il Gran Maestro del Grande Oriente Democratico, autore del libro "Massoni. Società a responsabilità illimitata. La scoperta delle Ur-Lodges" racconta il background di Matteo Renzi, i suoi legami con la massoneria ed esprime il suo parere sulla prossima elezione del futuro Presidente della Repubblica. Che ruolo giocheranno in questa partita le superlogge sovranazionali? E che ruolo hanno giocato nei recenti attentati di Parigi?

Intervista a cura di Franco Fracassi.

21 agosto 2014

Il club Bilderberg - Intervista a Daniel Estulin

28 marzo 2013

Il club Bilderberg - Intervista a Daniel Estulin



Daniel Estulin dice di sè di essere un ex agente segreto prestato al giornalismo investigativo. Dai tempi in cui lavorava come spia dei russi ad oggi e al suo recente libro nel quale racconta del Club Bilderberg, forse il più potente e inaccessibile organo decisionale del mondo, la differenza si concentra però tutta nel fatto che una volta era tenuto al segreto, oggi denuncia ad alta voce. Dal momento che il metodo d'indagine è rimasto lo stesso: quello dell'infiltrazione e dello spionaggio. Giampaolo Paticchio lo ha intervistato per Arcoiris Tv, in occasione della presentazione a Bologna dell'edizione italiana del suo "Il Club Bilderberg", già diffuso in 70 paesi.

04 ottobre 2012

Nuovo Ordine Mondiale: I Moderni Frescobaldi...

Ci stiamo dirigendo verso il governo unico mondiale: un pianeta globalizzato diviso in pochi padroni e miliardi di schiavi. E' un progetto che nasce a Venezia nel XIV secolo ed ha il suo perno nella famiglia Frescobaldi. Quasi tutte le grandi monarchie mondiali traggono origine dai Frescobaldi e lo stesso si può dire delle altre grandi e ricche famiglie che dominano da secoli il mondo. Il progetto è "disumano" come ebbe a dire Dante Alighieri, e prevede la "messa in schiavitù" dell'intera umanità... ma grazie a uomini di immensa statura morale e culturale (Dante, Petrarca, Boccacio, Chaucer, Rabelais, Cervantes...) trova una grande opposizione popolare e, nel 1509, tutta l'Europa si allea contro Venezia nella "Lega di Cambrai".
Subito dopo fu scontro armato nella battaglia di Agnadello, in cui i mercenari veneziani furono annientati. Da li in poi i Frescobaldi capiscono che Venezia non è più il luogo ideale per "coltivare quel progetto" e si trasferiscono in Britannia, a Londra, da dove cominciano a tessere le loro ragnatele di potere che, il 29 Maggio 1954 portano alla nascita del "Bilderberg Group": un'elite mondiale che annovera tra le sue fila gli uomini e le donne più potenti del pianeta.
Perché un unico governo mondiale?
Perché rende più facile il controllo di miliardi di "schiavi"... certamente molto più facile dell'avere centinaia di governi nazionali ognuno con la sua cultura e la sua storia...
Se vuoi condurre le mandrie al macello, devi prima metterle tutte in fila dietro al cane che le conduce verso quell'unica meta...
Se vuoi instaurare il "pensiero unico", devi prima distruggere la storia e la cultura di ognuno.

25 dicembre 2011

Mario Monti: niente di nuovo sotto il sole Vaticano

Mario Monti: niente di nuovo sotto il sole Vaticano:
"Sia Monti che Draghi, come Ciampi, hanno conservato stili di vita e abitudini familiari assai simili nonché una solida fede, coltivata senza ostentazione, come insegnano i padri gesuiti." Paolo Conti - Corriere della Sera -Mercoledì 16 Novembre 2011 segalato su Gesuitinews.it Dopo aver letto i miei due post precedenti I Gesuiti che in Italia allevano la classe dirigete compreso Mario Draghi e Mario Monti controllato dai Gesuiti, alcuni di voi, specie se laici, si staranno sicuramente chiedendo il perché così tanti personaggi della nostra classe dirigente siano legati in un modo o nell'altro alla Chiesa Cattolica Romana. La risposta è che purtroppo la democrazia in questo paese non è mai esistita e il diritto agli incarichi pubblici di prestigio pare essere riservato solo alla borghesia Cattolico Romana Gesuita, o a chi le stà simpatico, con poche eccezioni. Siamo sempre stati un paese a sovranità limitata.

15 dicembre 2011

Chi è Mario Monti?

Chi è Mario Monti?:
di Marcello Foa
Mario Monti continua a negare di essere un rappresenante dei Poteri forti; ieri ha sfioraro il ridicolo ricordano come l’Economist lo avesse definito il “Saddam Hussein del business Usa” per essersi opposto a Microsoft e Coca Cola quando era Commissario europeo. Frase ad effetto ma priva di fondamento.Se fosse stato davvero Saddam Hussein avrebbe fatto un’altra fine, forse non così drammatica come quella del Raîs, ma oggi sarebbe un oscuro ed emarginato professore in pensione. Invece la Coca Cola che lui aveva “perseguitato” lo ha assunto come Consigliere, ma non è questo il punto.

Mario Monti non rappresenta i poteri forti, Mario Monti è parte costituente dei poteri forti. Monti è consigliere di Goldman Sachs (a proposito: ma si è dimesso?), è presidente della Trilaterale (ramo europeo), ha fondato il think tank Breugel di cui è presidente, è membro e assiduo frequentatore del Bilderberg. Naturalmente nelle biografie ufficiali scorda sistematicamente di ricordare la sua affiliazione alla Trilaterale e al Bilderberg. Perchè?

13 agosto 2011

Si cerca il piano B per l'Europa

La notizia di ieri (26/06/2011) è stata la nomina di Draghi alla direzione della BCE. Vi aggiungo la foto di Draghi nella riunione del Bilderberg del 2004 avvenuta a Stresa, in Italia.
Un'altra cosa che di cui immagino vi siate resi conto è l'estorsione imposta alla Grecia. Se prima i poteri artificiali minacciavano la Grecia per farle accettare le condizioni del ricatto, ora, con l'opposizione sul piede di guerra e il paese sull'orlo del caos totale, Zapatero, Trichet e compagnia la stanno pregando perché alla fine accetti di essere ricattata.

La casa europea mai è stata così vicina a una morte annunciata, né il progetto della sua élite di creare una Azienda Mondiale SpA tanto lontani. Ieri mentre parlavo con una delle mie fonti nella BCE, mi diceva che all'interno dell'organismo finanziario si dubita che l'Europa possa farcela fino a settembre. Magari e che Dio li ascolti. Nel frattempo, sono appena terminate varie riunioni segrete ai più alti livelli della Federal Reserve, della BCE, dei rappresentanti della Banca Mondiale e del FMI che si sono tenute all'isola di Capri in Italia. Obbiettivi della riunione? Il Piano B per l'Europa. La brutta copia del documento mette in discussione se proseguire con questa pazzia chiamata Europa. La Serie A dell'Europa sarebbe formata da Francia, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo, Finlandia, Austria e Svezia. La seconda divisione da paesi come Portogallo, Spagna, Irlanda, Ungheria, Lettonia, Lituania, eccetera. Già ne avevo parlato nella mia articolo sul Bilderberg del 2010. Vale la pena di tornarlo a leggere.

12 agosto 2011

REPORT BILDERBERG 2011

Nel mondo della finanza internazionale ci sono persone che guidano gli eventi ed altre che reagiscono di fronte a tali eventi. Mentre questi ultimi sono ben noti, maggiori in numero e apparentemente più potenti, il vero potere risiede nei primi. Nel centro del sistema finanziario globale, c'è l'oligarchia finanziaria che oggi viene rappresentata dal Gruppo Bilderberg.
Di Daniel Estulin

L'organizzazione Bilderberg è dinamica, cambia con il tempo, assorbendo e creando nuovi talenti mentre espelle quelle che decadono. I membri del club, vengono e vanno, ma il sistema in se stesso rimane senza mutare. E' un auto-perpetuazione del sistema. Una ragnatela virtuale dove s'intrecciano interessi finanziari, politici, economici e industriali, con il modello di fondo veneziano ultramontano al suo centro.
Oggi, il Club Bilderberg non è più una società segreta. Non è l'occhio cattivo che vede tutto o una cospirazione giudaico-massonica. Non è una cospirazione, nonostante ci sia gente che lo crede così, nelle sue fantasie infantili. Non c'è nessun gruppo di persone, per quanto potenti possano essere, che si siedono intorno a un tavolo in una stanza scura tenendosi le mani, con gli occhi fissi sulla sfera di cristallo, che pianificano il futuro del mondo.

Il Club Bilderberg non è una fantasia del mondo cartesiano, dove hanno luogo azioni d'individui isolati ma un insieme di processi dinamico-sociali che modellano il corso della storia con la manipolazione o controllo delle idee che avvolgono le generazioni successive.

06 maggio 2011

Malthus, La Banca Mondiale, il FMI e la depopolazione mondiale

Bisognerebbe ammettere che la storia del controllo della popolazione nella cronaca è molto datata e molto pagana. Il Memorandum 200 su uno studio sulla sicurezza nazionale di Henry Kissinger e sulle implicazioni dell'aumento della popolazione mondiale negli interessi statunitensi è una versione plagiata dello stesso plagio di Gianmaria Ortes portato avanti da Thomas Malthus. 
Di Daniel Estulin 
http://www.danielestulin.com/
Inoltre bisogna tener conto del comportamento di Erode, così come indicato nel capitolo 2 del Vangelo Secondo Matteo. Durante gli ultimi duemila anni della storia d'Europa, la prima legge "maltusiana" simile a quello che propone la Conferenza dell'ONU del 1994 furono i decreti "socialisti" dell'imperatore romano Diocleziano. Dall'inizio della storia moderna dell'Europa verso l'anno 1439, il centro delle politiche sul controllo della popolazione è stato continuamente Venezia.
Il famoso Primo Saggio sulla popolazione del 1789 di Thomas Malthus non era altro che un plagio di una pubblicazione del 1790 di Gianmaria Ortes, Riflessioni sulla popolazione delle nazioni.


10 aprile 2011

"Strane e Straordinarie Coincidenze" - AgoraVox Italia

Ieri leggendo gli sviluppi del confronto tra lo stimato Massimo Mazzucco e il “povero” Paolo Attivissimo, sul famoso network luogocomune.net, dopo aver visto lo stupendo video risposta [scaricabile in Arcoiris.TV, (Fatelo girare!)] presentato in maniera perfetta dal buon Massimo e la sua vittoria schiacciante nel dibattito già stravinto in partenza, mi sono soffermato a leggere e rileggere i numerosi e interessanti commenti fatti all’articolo in questione (11 settembre : La demolizione controllata di Paolo Attivissimo).

Lasciando da parte il discorso sul ridicolo scredito da parte di Attivissimo nella ricostruzione dei fatti dell’11 settembre e, sulla versione ufficiale, in alcuni post sono emerse una serie di strane “coincidenze” e messaggi subliminali legati a questa storia, compreso l’articolo “The Coup e l’11 settembre” - grazie alla collaborazione di Alba Kan (Voci Dalla Strada) - tratto dal sito di Daniel Estulin.

03 dicembre 2010

I Rockefeller: i padri fondatori del Nuovo Ordine Mondiale

 
 

Sent to you by mariorossi.net via Google Reader:

 
 

via nwo-truthresearch by nwo-truthresearch on 10/1/10

 
di Deanna Spingola
16 Luglio 2007
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com

La gente comune si accontenta di provvedere alle necessità di base e magari concede qualche lusso alle proprie famiglie. Invece, per alcuni individui, il viaggio finale dell'ego, sempre intrapreso con un'altra nota spese, è la ricerca pertinace del potere. "Ai tempi passati il raro individuo con un maniacale desiderio di potere, si impadroniva di un trono o guidava armate conquistatrici. Ora tutto ciò è passato. Oggi una maggiore quantità di terre vengono conquistate nelle sale dei consigli di amministrazione piuttosto che nei campi di battaglia. E quello che succede nei campi di battaglia è spesso il risultato delle decisioni prese nelle sale dei consigli di amministrazione."[1] Il prezzo finale è pagato da coloro che vengono sacrificati in battaglia senza il minimo pensiero da parte di un'élite dispensatrice di guerra e di spargimenti di sangue.
 "Tutti noi possiamo dare un nome ai molti tiranni e despoti del passato. Gengis Khan, Alessandro Magno, Napoleone, Hitler, Stalin - questi personaggi, mentre realizzavano le loro pervertite ambizioni, hanno portato miseria e morte a milioni di persone. Ma poichè la stragrande maggioranza delle persone non sono in possesso di una tale sete di potere psicotica, per queste è quasi impossibile riconoscerne la presenza in altri."[2]

09 novembre 2010

IL GOVERNO MONDIALE - 2° Parte

 
 

Inviato da mariorossi.net tramite Google Reader:

 
 

tramite Voci Dalla Strada di Alba kan. il 08/09/10

"L'ABC DEL TRAFFICO DI DROGHE"
"L'oppio si coltiva in diverse regioni del mondo: Sud America, il Triangolo d'Oro di Laos, Burma e Tailandia, Afghanistan, Pakistan e Asia Centrale, in una zona conosciuta come la Mezza Luna dorata. La grande maggioranza di tulipani di oppio crescono in una stretta zona montagnosa di circa 6.000 km che va dal sud dell'Asia alla Turchia passando dal Pakistan e Laos".
  • "A questo punto è chiaro che il Bilderberg non è personalmente responsabile del trasporto della droga o il riciclaggio dei profitti. Di questo è responsabile la CIA…"
"….Neil Clark segnala quanto segue: 
  • "Soros è arrabbiato non con gli obbiettivi di Bush di estendere la Pax Americana e rendere il mondo un posto più sicuro per i capitalisti globali come lui, ma con il grossolano modo che utilizza Bush per ottenerlo".

  • "Il Piano Marshall proposto per i Balcani è un'illusione (….). Finanziato dalla BM e la Banca Europea per lo Sviluppo (EBRD) così come per i creditori privati, beneficerà principalmente le aziende minerarie, petrolifere e edili, e gonfierà il debito esterno fino al 3° millennio".

08 novembre 2010

IL GOVERNO MONDIALE - 1° Parte

 
 

Inviato da mariorossi.net tramite Google Reader:

 
 

tramite Voci Dalla Strada di Alba kan. il 04/09/10

Nella Riflessione di Fidel del 15 agosto, ho scritto commentando un articolo del giornalista cubano, Randy Alonso, che dirige il programma "Tavola Rotonda" della tv nazionale, su una riunione tenutasi all'Hotel Dolce di Barcellona su quello che lui chiama Governo Mondiale"….giornalisti onesti stavano seguendo come lui le notizie che sono filtrate da questo strano incontro. Qualcuno molto più informato di loro stava seguendo la pista di questi eventi da molti anni".

Mi riferisco allo scrittore Daniel Estulin, 475 pagine di 20 righe mi aspettavano per una revisione della fantastica storia narrata dal menzionato scrittore, nel caso qualcuno dei partecipanti a quella riunione fosse capace di negare la sua presenza, o la sua partecipazione a quanto viene descritto nel suo libro.
Quello che è importante in questa Riflessione, che dividerò in due parti affinchè non risulti troppo lunga, è di inserire una serie di paragrafi che ho selezionato per dare un'idea del favoloso libro intitolato: "I segreti del Club Bilderberg". In questo libro, Estulin, distrugge i grandi guru: Henry Kissinger, George Osborne, i dirigenti della Goldman Sachs, Robert Zoellic, Dominique Strauss-Kahn, Pascal Lamy, Jean Claude Trichet, Ana Patricia Botin, i presidenti della Coca Cola, France Telecom, Telefonica di Spagna, Suez, Siemens, Shell, BP, e altri simili politici e magnati delle finanze.
Estulin comincia dalle radici:
"Per due domeniche di seguito, qualcosa senza precedenti, nel programma di Ed Sullivan- ci racconta Donald Phau in The Satanic Roots of Rocks- più di 75 milioni di nordamericani hanno visto come i Beatles agitavano la testa e muovevano il corpo in un rituale che presto sarebbe stato copiato da centinaia di futuri gruppi rock".
"L'uomo incaricato affinchè agli statunitensi "piacessero" i Beatles è stato lo stesso Walter Lippmann. I Beatles, il gruppo più imitato della storia della musica, furono messi di fronte al pubblico nordamericano affinché fossero scoperti".

"

16 luglio 2010

ORDINE MONDIALE S.p.a.

Daniel Estulin, dopo l'intervento al Parlamento Europeo, spiega cos' è l'Azienda Mondiale della quale ha parlato durante tale incontro.
Continuo a ricevere molte mail che mi chiedono del tema dell'Azienza Mondiale SA Così, oggi e domani, cercherò di spiegare in profondità, perché è una questione molto importante per la comprensione degli affari del mondo.
Come esempio, vorrei utilizzare l'azienda petrolifera molto di moda oggi, la Royal Dutch Shell (RDS), un prodotto dell'unione tra gli interessi petroliferi olandesi e britannici. La Shell e la BP sono la punta dell'iceberg di infinite aziende intrecciate e collegate tra di loro con banche commerciali, banche d'investimenti, aziende belliche, chimiche, farmaceutiche, assicurazioni, mass media, ecc.
Il capo della RDS durante la seconda guerra mondiale era Henri Deterding, un fanatico seguace di Hitler, il quale naturalmente stava finanziando. Il banchiere di RDS, Lazard, ha fondato la Banque Worms (BW) di un'azienda di trasporto vincolata alla Shell. BW finanziava e appoggiava Vichy, regime filo-nazista in Francia.