20 settembre 2017

Pink Floyd Founder Roger Waters: BDS is One of "Most Admirable" Displays of Resistance in the World | Daily Digest 09/14/2017

The Occupation of the American Mind: Documentary Looks at Israel's PR War in the United States & Roger Waters Criticizes Senate Bill Criminalizing BDS & Radiohead's Recent Concert in Tel Aviv

Democracy Now! Daily Digest

A Daily Independent Global News Hour with Amy Goodman & Juan González

Thursday, September 14, 2017

Stories


 
Today we spend the hour with the world-famous British musician Roger Waters, founding member of the iconic rock band Pink Floyd. In recent years, he has become ... Read More →

We continue our conversation with legendary British musician Roger Waters, founding member of the iconic rock band Pink Floyd. Waters is the narrator of a recent ... Read More →

Last week, Roger Waters wrote a piece in The New York Times titled "Congress Shouldn't Silence Human Rights Advocates." In the op-ed, Waters criticized a bill being ... Read More →

Headlines →

Follow

Facebook Twitter RSS & Podcasts Google+

WEB EXCLUSIVE


BOOK RELEASE

Juan Gonzlez

COLUMN


WEB EXCLUSIVE


SPEAKING EVENTS


WEB EXCLUSIVE




19 settembre 2017

Le Sorprese di Villa Torlonia



Le Sorprese di Villa Torlonia sulla Nomentana a Roma.

18 settembre 2017

Giallo Emanuela Orlandi / Il Vaticano sapeva, ecco le prove - Inchiesta esclusiva su la Voce delle Voci


comunicato stampa 

                                       

 GIALLO EMANUELA ORLANDI / IL VATICANO SAPEVA, ECCO LE PROVE

in esclusiva  l'inchiesta della Voce sul caso di Emanuela Orlandi



Il Vaticano sapeva. Il caso di Emanuela Orlandi è tra i documenti segreti custoditi nella cassaforte della "Prefettura della Casa Pontificia", con tanto di cifre e dati. 
Lo rivela il sito di controinformazione "La Voce delle Voci", che fornisce una serie di particolari del tutto inediti. 
Tra le carte racchiuse nella cassaforte vaticana ci sono documenti top secret che dettagliano una serie di spese e uscite "nere", che vanno dai trasferimenti  dallo IOR alle banche del Lussemburgo, a quelle per la sicurezza, fino al caso Orlandi. 
In particolare - scrive la Voce - tra i documeti scottanti c'è una contabilità amministrativa che concerne le spese per una permanenza a Londra di Emanuela Orlandi, all'interno di una clinica privata.
Un fatto gravissimo, che palesa quanto il Vaticano fosse a conoscenze di tutte le trame che riguardano il rapimento di Emanuela Orlandi. 

Ecco il link  del servizio esclusivo della Voce.   

17 settembre 2017

La Voce delle Voci
contatti: 349.1115090

"Pivotal Moment in American History": Sen. Sanders Unveils Medicare-for-All Bill with 15 Co-Sponsors | Daily Digest 09/13/2017

Background Checks for Voting?: Inside the Trump Election Commission's Contentious Second Meeting & "Will the 9/11 Case Finally Go to Trial?": Andrew Cockburn on New Evidence Linking Saudis to Attacks

Democracy Now! Daily Digest

A Daily Independent Global News Hour with Amy Goodman & Juan González

Wednesday, September 13, 2017

Stories


 
Vermont Senator Bernie Sanders is slated to introduce universal healthcare legislation today, aimed at expanding Medicare coverage to include every ... Read More →

President Donald Trump's so-called election integrity commission held its second meeting on Tuesday in Manchester, New Hampshire, even as it faces a series ... Read More →

As the nation marks the 16th anniversary of the September 11 attacks, questions still swirl about the role of Saudi Arabia in the attacks. The 9/11 attack was ... Read More →

Headlines →

Follow

Facebook Twitter RSS & Podcasts Google+

BOOK RELEASE

Juan Gonzlez

WEB EXCLUSIVE


WEB EXCLUSIVE


COLUMN


SPEAKING EVENTS


WEB EXCLUSIVE




16 settembre 2017

Imposimato: La Mia Risposta a Renzi

Ferdinando Imposimato
Che dire a Renzi, poveretto! Se c'è un gioco sporco, questo riguarda lui e le leggi da lui volute, tutte a favore di potenti gruppi di potere, amici e lobbies. Per me è stato un grande onore avere avuto, come candidato alla Presidenza della Repubblica, il voto del M5S, la formazione politica più vicina ai cittadini, ai lavoratori, ai pensionati, agli insegnanti, ai risparmiatori e ai giovani. Senza il Movimento la democrazia sarebbe morta prima con la modifica dell'articolo 138 e poi con l'infame legge liberticida voluta da Matteo Renzi, che si è servito di ogni mezzo per vincere, perfino dell'aiuto di Obama, Merkel e Hollande. E di una marea di opportunisti , tra cui Benigni e Eugenio Scalfari. Una delusione è stato il Presidente Sergio Mattarella che, avendo il dovere di imparzialità, si è schierato per la riforma.
Il Movimento resta la mia speranza di riscatto, di cambiamento e alternanza. Le mie critiche sono solo ad adiuvandum, come credo sia giusto fare, e non mirano a distruggere il Movimento.
Quanto al resto, il Governo Renzi e quello Gentiloni avevano il dovere di agire nella legge sui vaccini con imparzialità secondo l'articolo 97 della Costituzione. Questo dovere si estende al direttore generale del Ministero della Sanità. Sennonché un membro del Consiglio di Amministrazione di Glaxo Smith Kline, produttrice dei 10 vaccini, è anche direttore generale del ministero della "salute". Egli ha preparato il decreto sui vaccini e i provvedimenti attuativi. Un clamoroso conflitto d'interesse e abuso d'ufficio: è stato presentato esposto del Codacons all'autorità anticorruzione. Ma a parte ciò esistono nella legge sui vaccini gravi violazioni della Costituzione. In primo luogo le legge è stata approvata da un Parlamento illegittimo, secondo la sentenza n.1-2014 della Corte Costituzionale. La legge viola la libertà individuale, come emerge dai lavori preparatori dell'articolo 32 della Costituzione: "si tratta di libertà individuale che non può non essere garantito dalla Costituzione" (A. Moro, Commissione Costituzione, 28 gennaio 1947). Moro impose "un limite al legislatore, impedendo pratiche sanitarie lesive della dignità umana".
La legge è in contrasto con l'articolo 34 che prevede "la scuola dell'obbligo per almeno otto anni": sicché i ragazzi fino a 5 anni, se non vaccinati, sono esclusi dalla scuola, mentre quelli da sei anni in su, soggetti alla scuola dell'obbligo, hanno il diritto e il dovere di accedere alla scuola, anche se non vaccinati. Assurdo! L'esclusione del bambino tra i 6 e i 14 anni dalla scuola dell'obbligo per violazione della legge sui vaccini ridurrebbe in modo immotivato uno dei diritti cardine della nostra Carta fondamentale, il diritto allo studio , con un'illegittima discriminazione a totale discapito dei singoli individui.
La legge sui vaccini obbligatori viola anche l'articolo 3 sulla eguaglianza di fronte alla legge: vi è disparità di trattamento tra i bambini fino a 5 anni e quelli che hanno superato questa età. C'è disparità di trattamento tra italiani e stranieri: questi, a differenza degli italiani, devono vaccinarsi senza distinzione di età.
Un gran pasticcio dovuto all'analfabetismo dei governanti italiani che ignorano la Costituzione. La Corte Costituzionale (n. 307 14 giugno 1990 ) afferma che la legge che impone un trattamento sanitario "deve essere accompagnata dalle cautele o condotte secondo le modalità che lo stato delle conoscenze scientifiche e l'arte prescrivono". Fra queste "la comunicazione alla persona interessata di adeguate notizie circa i rischi di lesione o di contagio, nonché delle particolari precauzioni che, allo stato delle conoscenze scientifiche, siano verificabili ed adottabili". Tali informazioni sono mancate. Sono stati imposti medicinali e sieri sperimentali che possono incidere sui bambini dal punto di vista organico, come è accaduto spesso.

15 settembre 2017

"Vaccini: Dominio Assoluto" in formato digitale!


 VACCINI: Dominio Assoluto

da oggi anche in versione digitale!
In Europa e in Italia non sono in atto epidemie o pandemie, certifica l'Organizzazione mondiale della sanità. Allora, come ha potuto il governo Gentiloni promulgare il decreto legge 73 il 7 giugno 2017 che impone a neonati, bambini e adolescenti ben 12 vaccinazioni, se non è in atto alcuna emergenza ed urgenza? In realtà, non si tratta di una campagna di vaccinazione, ma una sperimentazione di massa sulla pelle di neonati, bambini e adolescenti sani. Chi, cosa, come, quando, perché? A un giornalista si chiede di raccontare i fatti, di spiegarli con riscontri documentali, soprattutto di controllare il potere, ogni potere. Occorre cercare la verità, quella scomoda, quella che urtica, quella che obbliga al realismo. Possiamo fare qualcosa? Ho il dovere morale di sperarlo e di essere contagioso. A questo serve la cultura, a rinvigorire l'umanità: la conoscenza ci rende liberi.

L'AUTORE
Gianni Lannes dal 1987 svolge in Italia e all'estero il mestiere del giornalista. Ha lavorato per la RAI e La7, nei settimanali L'Espresso, Panorama, Famiglia Cristiana, Io Donna, D La Repubblica delle Donne, Il Venerdì di Repubblica, Avvenire, Diario.
Ha scritto inoltre per i mensili Airone, La Nuova Ecologia, Medicina Democratica, Il Gargano Nuovo. Ha collaborato ai quotidiani Il Manifesto, Liberazione, La Repubblica, L'Indipendente, L'Unità, La Stampa, Il Corriere della Sera. Ha pubblicato i seguenti titoli di inchiesta: Nato: colpito e affondato, (2009), Il Grande Fratello. Strage del dominio (2012), Terra Muta, (2013), Nato, la strage del Francesco Padre, (2014), Italia, USA e getta, (2014), La montagna profanata, (2015), Nè vivi, né morti, (2016), Bambini a perdere, (2016).
Image




, , ,