27 giugno 2015

Strage di Ustica. Sezione civile suprema corte di cassazione: è stato un missile



Ok, è stato un missile!
raitre.it

PS: il missile doveva centrare il mig libico disertore, decollato da una base italiana, da cui ha ricevuto supporto al fine di abbattere l'aereo di Gheddafi; il quale ricattava esponenti italiani legati al vaticano e/o esponenti vaticani; il missile ha seguito la traccia sbagliata; il dettaglio rappresentato da chi ha sparato è puramente marginale dal momento che il crimine in questione è realizzato da chi ha usato (e continua ad usare, comprensivo di 13 bambini a bordo) l'aereo civile come scudo.

25 giugno 2015

Emanuela Orlandi 3 giugno 2015



Emanuela Orlandi 3 giugno 2015 from Mario Rossi Network on Vimeo.

Il caso Emanuela Orlandi a Chi L'Ha visto del 3 giugno 2015

24 giugno 2015

La Siciliana Ribelle. Il film






La siciliana ribelle
La Siciliana Ribelle. In Tv Domenica 28 Giugno su Rai Storia alle 21:40. La Siciliana Ribelle - Film.
Il 5 novembre 1991, Rita Atria, a 17 anni, denuncia gli assassini del padre e del fratello, entrambi mafiosi. Minacciata fugge a Roma sotto l'ala protettiva di Paolo Borsellino. La strage di via D'Amelio mette Rita di fronte alla dismisura della sua battaglia.
LA SICILIANA RIBELLE
Nome originale: La siciliana ribelle
Genere: Drammatico
Nazione: Italia
Anno: 2008
Durata: 110 minuti
Google Plus Facebook Twitter

RSSRSS

18 giugno 2015

Orlandi - Gregori: “Verità sul loro rapimento” clhv 6 maggio 2015



Orlandi - Gregori: “Verità sul loro rapimento” 6 maggio 2015 from Mario Rossi Network on Vimeo.

“Chiediamo che siano continuate le indagini e che sia fatta verità sul rapimento di due ragazze”. I familiari delle due ragazze scomparse nel 1983 rispondono con un comunicato congiunto alla richiesta di archiviazione dell’inchiesta ufficializzata oggi dalla procura di Roma. Ecco il testo integrale:

“Le famiglie di Emanuela Orlandi e di Mirella Gregori hanno appreso prima dalla stampa e poi dagli avvocati della richiesta di archiviazione da parte della Procura di Roma dei procedimenti penali a carico degli indagati per il reato di sequestro di persona e omicidio.

Sono passati 32 anni dalla scomparsa di Emanuela e Mirella, tolte alle loro famiglie e ai loro affetti quando avevano solamente 15 anni. Il nostro dolore non è stato affievolito dal tempo passato, e la nostra richiesta è sempre la stessa, quella per cui si sono battuti i genitori dal primo giorno: chiediamo che siano continuate le indagini e che sia fatta verità sul rapimento di due ragazze.

È una ferita che riguarda tutta la comunità e non solo le nostre famiglie. Non si può scomparire così senza che sia fatta luce e giustizia.
ANCORA OGGI CONFERMIAMO IL NOSTRO APPELLO:
Abbia il coraggio di parlare chiunque sia a conoscenza di qualsiasi genere di informazione all’interno e all’esterno del Vaticano.
Se la procura può archiviare un caso, noi, i familiari, non possiamo archiviare le nostre Emanuela e Mirella.

Firmato: la famiglia di Emanuela e Mirella
La mamma Maria
Le sorelle Antonietta, Natalina, Federica e Cristina
Il fratello Pietro
I cognati Filippo, Andrea, Marcello e Marco
La cognata Patrizia
I nipoti Manuel, Loris, Cristopher, Matteo, Chiara, Rebecca, Elettra, Salomè, Robin, Anakin, Dakota
Le zie
Gli zii
I cugini
E i tanti e tanti amici”

www.chilhavisto.rai.it

04 giugno 2015

Mare Nostrum



Questo film-inchiesta che mette a nudo alcuni aspetti dell'incostituzionalita' della legge sull'immigrazione (la 189 del 30 luglio 2002) detta Bossi-Fini.
Alcune immagini di questo film hanno permesso alla magistratura salentina di istruire un processo contro i gestori di un "Centro di permanenza temporanea" gestito dalla Curia arcivescovile di Lecce, la Fondazione "Regina pacis".
Il documentario è un viaggio in presa diretta nell'Italia dei diritti negati agli stranieri.

Il video contiene immagini crude e impressionanti, adatte esclusivamente a un pubblico adulto.

Versione con i sottotitoli in Arabo a cura di www.arcoiris.tv

www.stefanomencherini.org